venerdì 23 agosto 2019

UNA NOTIZIA POSITIVA ED UNA DENUNCIA

Iniziamo dalla notizia positiva......riguardante l'aggiornamento ricevuto dall'Università Bicocca sulla prossima riapertura del cantiere dello "Studentato Bicocca" per il prossimo mese di settembre....
mentre la seconda è una nostra denuncia sullo stato di degrado della maggior parte dei marciapiedi del Quartiere Comasina. 
Su questo aspetto siamo già intervenuti negli anni per la necessità di percorsi adatti alle persone con difficoltà motorie ma anche per la grande quantità di pali disseminati in maniera disordinata e spesso al centro dei marciapiedi come della mancata corrispondenza tra strisce pedonali ed abbassamento dei marciapiedi per favorire il passaggio. Ora dopo gli interventi del recente passato ci siamo rivolti in modo formali alle Istituzioni preposte. Vedremo!

Ecco immagini e nostra informativa su entrambi gli argomenti


















venerdì 9 agosto 2019

AGOSTO IN COMASINA

ECCO UN CAMPIONARIO DI COME SIA NEGATIVO IL COMPORTAMENTO DI UN NUMERO SICURAMENTE LIMITATO DI PERSONAGGI CHE DEFINIRE MALEDUCATI E' UN EUFEMISMO.
E' BENE TUTTAVIA RIFLETTERE, MAGARI ANCHE FACENDO LE NECESSARIE SEGNALAZIONI AL SERVIZIO CLIENTI DI AMSA COME ALLA POLIZIA LOCALE!

NELL'INSIEME DELLE IMMAGINI A SEGUIRE C'E' DI TUTTO, DALLE SCRITTE INCONSULTE SULLE MURA DEL S.CUORE, COME GLI AMMASSI NEI SOLITI PUNTI DA TEANO 9 A SPADINI 11 A VIA SALEMI, ANCHE  LE CARENZE DEL LAVAGGIO STRADE IN QUESTO PERIODO E PER FINIRE LE DIFFICOLTA' CHE INCONTRANO LE PERSONE CON PROBLEMI MOTORI NELL'ATTRAVERSARE STRISCE PEDONALI O MARCIAPIEDI.
CHE DIRE POI DELL'ETERNO CAOS NELL'AREA M3 COMASINA ED IL BLOCCO CONTINUO DEL CANTIERE EX CBM DI VIA SPADINI 15'?!?

DEVE ESSERE CHIARO CHE NON CI LIMITIAMO ALL'ELENCO DELLE COSIDDETTE BRUTTURE MA CERCHIAMO, CON LE NOSTRE MODESTE FORZE, DI PROVARE A MODIFICARE LA SITUAZIONE INSISTENDO CON LE ISTITUZIONI (COMUNE E MUNICIPIO 9) COME CON LA POLIZIA LOCALE E AMSA.
SIAMO ALTRETTANTO SICURI CHE SE LE NOSTRE DENUNCE SONO ACCOMPAGNATE DAL SOSTEGNO DEI RESIDENTI E' PROBABILE CHE SI POSSANO AVERE DEI RISULTATI PIU' IMPORTANTI E SOPRATTUTTO VICINI NEL TEMPO.





















domenica 28 luglio 2019

REGIONE E ALER  IN COMASINA

L'Assessore alle Politiche abitative e sociali della Regione Lombardia ed il Presidente di Aler hanno mantenuto l'impegno preso nel corso del recente incontro sulle condizioni delle palazzine di proprietà Aler di Spadini 15 e Teano 36. 
Vedremo nei prossimi mesi se ne sortirà qualcosa di positivo.
Ecco il testo del nostro Comunicato e qualche immagine sulla realtà delle case Aler in Comasina-







domenica 7 luglio 2019

LA RACCOLTA FIRME TRA GLI ABITANTI DELLE CASE ALER DI SPADINI 15 E TEANO 36, INDIRIZZATE ALLA DIREZIONE ALER DI VIALE ROMAGNA, AL PRESIDENTE DELLA REGIONE LOMBARDIA ED ALL'ASSESSORE ALLE POLITICHE ABITATIVE DELLA REGIONE LOMBARDIA HA PRODOTTO UN PRIMO RISULTATO CON LA CONVOCAZIONE DEL CQCOMASINA IN REGIONE
ECCO A SEGUIRE IL NOSTRO COMUNICATO SULL'INCONTRO CON L'IMPEGNO DELL'ASSESSORE A VENIRE IN QUARTIERE PER VERIFICARE DI PERSONA QUANTO DA NOI RAPPRESENTATO E SOSTENUTO CON LE FIRME DELLE PERSONE CHE HANNO RACCOLTO LA NOSTRA PROPOSTA


QUARTIERE COMASINA: 
OLTRE PIAZZA GASPARRI

Ecco quanto pubblicato sull'ultimo numero di ABC a commento sul quartiere e sulla recente pedonalizzazione di Piazza Gasparri
Tutto finito con Piazza Gasparri ....? Altri problemi, anch'essi datati sono da affrontare.







martedì 11 giugno 2019

FINANZIAMENTI ANNUNCIATI ALLA VIGILIA DELLE RECENTI ELEZIONI PER LE CASE POPOLARI IN LOMBARDIA E RIPETUTI PIU' VOLTE SUI MEDIA.........
E LE CASE ALER DELLA COMASINA IN SPADINI 15 E TEANO 36.......?

ECCO UN NOSTRO DOCUMENTO E LE COPIE DEI FOGLI DI RACCOLTA FIRME DEI GIORNI SCORSI CON INVIO AL GRUPPO DIRIGENTE ALER DI VIALE ROMAGNA, AL PRESIDENTE DELLA REGIONE LOMBARDIA ED ALL'ASSESSORE ALLE POLITICHE SOCIALI DELLA REGIONE.

CREDIAMO CHE LE ADESIONI RACCOLTE IN UN AMBIENTE DIFFICILE, SU 140 APPARTENTI "TEORICI", CON OLTRE UNA VENTINA DI CASE CON OCCUPAZIONI RECENTI E STORICHE, DI APPARTAMENTI VUOTI OPPURE CON PERSONE DI APPROCCIO COMPLICATO PER DIVERSE RAGIONI, SIANO UNA DIMOSTRAZIONE PIU' CHE POSITIVA E MERITEVOLE DI ESSERE ASCOLTATA ANCHE DAI "SORDI" E QUINDI DEGNE DI ESSERE PRESE IN CONSIDERAZIONE COME ALTRI QUARTIERI DELLE CASE POPOLARI DI MILANO O DELLA REGIONE.